Facebook |  Staff |  Contatti  |  Sostienici  |  Pubblicità su questo sito  |  Ultimo aggiornamento: Gio, 27/07/2017 - 13:09
sei qui: Home > Sport > Calcio > Irsinese male in casa

Calcio Matera

CALCIO SERIE D

Irsinese male in casa

I materani sconfitti di misura dal Martina

calcio_4 calcio_4

Brutta prestazione per l'Irsinese che nell'anticipo del sabato è sconfitta tra le mura amiche.Una squadra nè carne nè pesce che gioca male per tutti i novanta minuti e non riesce ad ottenere  i primi punti del nuovo anno. Mister Squicciarini ha qualche alibe per l'insuccesso. Innanzitutto una squadra molto rinnovata dal mercato di dicembre che naturalmente se da un lato ha dato maggiore qualità al roster materano, dall'altro necessita di tempo per trovare la giusta alchimia tra i nuovi e i vecchi. A questo si aggiunga una condizione fisica non certo ottimale degli ultimi arrivati è la frittata è fatta. La sconfitta contro una corazzata del girone H come il Martina ci può stare ma è il modo in cui è maturata che lascia molte perplessità alla dirigenza. Soprattutto patron Columella, che ha voluto formente l'anticipo della gara al sabato per far risvegliare nel pubblico della città dei Sassi la voglia di calcio, è apparso in tribuna molto contrariato di alcune scelte del tecnico. In particolare la tribuna Maurelli e fuori dalla lista convocati Montemurro. Nel complesso è venuto meno il carattere e la voglia di far risultato della squadra in toto. Per la prima volta mister Squicciarini schiera il tridente, con Coquin e Lupacchio sulle ali e Albano punta centrale. Scelta un pò azzardata visto il valore della compagine pugliese. Il match viene deciso da un calcio di punizioni di De Tommaso al 33' del primo tempo. Nella ripresa un'Irsinese sempre più confusa finisce nel baratro dopo l'espulsione  di Pollidori al 34'. Un passo indietro per i materani che devono rimboccarsi le maniche perchè il campo ha dimostrato come cambiare gli interpreti non serve a vincere le partite ma è la mentalità con cui si affrontano le sfide a determinarne il vincitore.

 

Dom, 15/01/2012 - 09:30
Stampa