Facebook |  Staff |  Contatti  |  Sostienici  |  Pubblicità su questo sito  |  Ultimo aggiornamento: Dom, 28/05/2017 - 19:24
sei qui: Home > Sport > Basket > Bawer di overtime

Basket Matera

BASKET DNA

Bawer di overtime

I materani battono Chieti nel recupero di campionato

Bawer di overtime

La compagine di mister Ponticiello ha ragione degli avversari dopo il tempo supplementare.Era necessario ripartire da dove c'eravamo lasciati, da una Bawer vincente e convincente. Così è stato, almeno per metà. Grappasonni e compagni, infatti, hanno ragione di Chieti a termine di una gara avvicinente e decisa soltanto all'overtime. Entrambe le squadre sembravano aver perso di brillantezza di prima della pausa e l'equilibrio regna sovrano. Dopo i primi due quarti di gioco la gara è in bilico e il +5 con cui i biancazzurri vanno negli spogliatoi è un vantaggio esiguo che viene ribaltato allo scadere del terzo quarto quando i teatini chiudono in vantaggio sul 48-49. L'ultimo quarto è una battaglia punto a punto tra le due formazioni. Utimi 90'' di fuoco. A 15'' dalla fine Cantagalli da dietro l'arco trova i tre punti che portano sul -1, 69-70, la Bawer. Fallo sistematico sugli ospiti che con Rossi sbagliano due tiri liberi. Grappasonni conquista il rimbalzo e serve Vico che sbaglia la conclusione ma Castoro subisce fallo e va in lunetta per la vittoria a 1' dalla fine. Ne mette a segno solo uno e si va all'overtime. La gara continua ad essere equilibrata. Capitan Grappasonni porta avanti i suoi sul 78-76 e Cantagalli fa 1/2 dalla lunetta e il punteggio tocca il 79-76. Risponde Chieti con Porfido che accorcia sul 79-77. Nel finale sono gli errori a dominare. Sulla sirena ci prova Di Emidio con il tiro dell'"Ave Maria" che non trova il bersaglio. Una squadra non certo lucida e spietata come alcune settimane fa ma vincente. Questa è stata la Bawer Matera che conferma il suo attuale momento di forma e continua la sua corsa per un posto ai play off. Miglior marcatore per i lucani Vico (22) seguito da Cantagalli (15), Grappasonni e Lagioia (11). Per la formazione teatina non bastano i 24 punti di Gialloreto Fa. e i 12 di Feliciangeli.

Ven, 17/02/2012 - 14:05
Stampa