Facebook |  Staff |  Contatti  |  Sostienici  |  Pubblicità su questo sito  |  Ultimo aggiornamento: Mar, 27/06/2017 - 15:44
sei qui: Home > Sport > Basket > Bawer autoritaria

Basket Matera

BASKET DNA

Bawer autoritaria

La formazione di Benedetto espugna il PalaBotteghelle

Bawer autoritaria

I biancazzurri si impongono sulla Viola Reggio Calabria 71-61. Miglior marcatore Iannuzzi con 17 punti. 

 

 

Quarta gara di campionato per la Divisione Nazionale e il “lunch match” vede di fronte la Viola Reggio Calabria e la Bawer Matera. Una rivincita per i padroni di casa dopo il successo della formazione materana al Trofeo Sant’Ambrogio di settembre.

Parte bene la sfida della Bawer Matera. Primo quarto dominato da Iannuzzi autore di 8 punti con 4/4 dal campo. La penetrazione di Vico porta la Bawer, +6, 13-19 poi la Viola accorcia fino al 17-19 con cui si chiude la prima frazione.  Nel secondo periodo di gioco, le due squadre faticano a trovare la via del canestro. Sblocca il risultato dalla lunetta Cozzoli che porta la Bawer sul 17-21. La Viola deve attendere oltre tre minuti per schiodarsi da quota di 17 e lo fa con il gioco da tre punti di Mariani, 20-21. La Bawer Matera approfitta della scarsa verve offensiva dei padroni di casa e nella seconda metà del quarto  allunga nel punteggio, sul  +11, 26-37. A 2’’ dall’intervallo lungo, Rezzano ruba palla sulla rimessa della Viola e realizza, sul suono della sirena, il canestro del massimo vantaggio materano, +13, 29-42. La Bawer del primo tempo si affida molto al gioco dei lunghi con Rezzano, Grappasonni e Iannuzzi autori di 21 dei 42 punti. Vantaggio biancazzurro costruito anche su una buona pressione difesiva

La ripresa inizia con un parziale di 6-0 della Viola che ricuce fino al 35-42 ma in difesa i reggini commettono troppi falli ed esauriscono subito il bonus (Mariani deve uscire dopo minuti avendo raggiunto quota quattro falli). Iannuzzi interrompe il break dei locali con quattro punti consecutivi (35-46). La tripla di Zampolli e il contropiede di Caprari porta a -4 la Viola, 44-48. La reazione della Bawer arriva negli ultimi due minuti: Grappasonni, dalla lunetta, e il canestro da sotto di Cozzoli riconsegnano alla Bawer al +9, 45-54, punteggio con cui si apre l’ultimo quarto. Caprari martella da oltre l’arco realizzando 8 punti in un amen e mantiene in vita i suoi, 54-58. Dopo il time out di Benedetto,  l’1/2 dalla lunetta di Quaglia e il canestro in contropiede di Fabi portano a -2 la Viola, 58-60. Proprio nel momento di massima pressione dei locali che la Bawer dimostra che sta lavorando per diventare una grande squadra: due penetrazioni di Cantone e i liberi di Vitale restituiscono il +8 ai materani, 58-66. Negli ultimi due minuti la formazione di Benedetto costringe la Viola a tre palle perse (tra cui due rubate) e viaggia spedita verso il successo. Il finale71-61

Una vittoria sofferta per i biancazzurri che, dopo la sconfitta in casa di Bari, riescono ad ottenere il primo successo esterno di questo campionato facendo un bel regalo di compleanno a coach Benedetto.  Buona la prestazione di Iannuzzi, miglior marcatore della gara insieme a Caprari con 17 punti.  Bene anche Cozzoli e Cantone. In generale buona tutta la prestazione della formazione materana capace di reagire e riportare a margine di sicurezza la Viola Reggio Calabria ogni qual volta che i reggini si riavvicinavano nel punteggio.

TABELLINO

 

Dom, 14/10/2012 - 14:10
Stampa