Facebook |  Staff |  Contatti  |  Sostienici  |  Pubblicità su questo sito  |  Ultimo aggiornamento: Dom, 25/06/2017 - 18:26
sei qui: Home > L'opinione > Interventi e commenti > "Dopo la passerella elettorale, il Pd impedisca la soppressione dell'ospedale"

Interventi e commenti Matera

Stigliano

"Dopo la passerella elettorale, il Pd impedisca la soppressione dell'ospedale"

Il Comitato civico: "si decide tutto
con un semplice ordine di servizio"?

di Redazione Basilicata24

"Dopo la passerella elettorale, il Pd impedisca la soppressione dell'ospedale"

A volte ritornano. A Stigliano sempre! E’ appena passata la tornata elettorale, che vediamo concretizzarsi il progetto che, lentamente ma risolutamente, viene portato a compimento


Si dice che viviamo in uno Stato di diritto, cioè una organizzazione governata dalla certezza del diritto. Così se superiamo un limite di velocità imposto dal Codice della Strada veniamo immediatamente e giustamente sanzionati. Sorprenderebbe, invece, apprendere di aver superato un limite di velocità deciso al momento, magari dal primo poliziotto o carabiniere che decide di abbassarlo…E non può farlo! Così come sorprende che con un semplice Ordine di servizio, un atto amministrativo non un provvedimento legislativo, si decida di ridurre la qualità di un servizio per impedire - in prospettiva - l’erogazione stessa del servizio. Il Piano sanitario regionale (come lo è il Codice della strada) è, o dovrebbe essere, il disegno organico, la pianificazione delle risorse e dei servizi sanitari da erogare in tutta la regione. Quindi, per sospendere un servizio o per istituirne di nuovi, è necessario un intervento legislativo che, se non organico come il Piano Sanitario Regionale, almeno deciso da chi ne ha l’autorità, perché eletto dal popolo per assolvere a questa funzione. Invece no, viene stravolto, adeguato, riesaminato per risparmiare risorse da un semplice dirigente, per quanto autorevole nella struttura organizzativa, che decide, con ordine di servizio di trasferire personale infermieristico da Stigliano a Matera, riducendo, così drasticamente la qualità del servizio da erogare a Stigliano. E’ il primo, premeditato, passo verso la definitiva chiusura della struttura ospedaliera che passa dall’indebolimento del servizio prima, riducendone il numero degli operatori, e dalla sua definitiva cessazione, poi. Il “disegno” è chiaro. E’ tornato il Quinto Potere. Siamo certi – tuttavia - che i Senatori, i rappresentanti provinciali e regionali, il sindaco attuale, tutti espressioni autorevoli del Pd lucano, sapranno impedire tale aberrante disegno. Siamo certi che la loro presenza a Stigliano in occasione del rinnovamento del Consiglio comunale, non sia stata una semplice passerella…Ricordiamo bene, perché troppo fresche per essere dimenticate, le parole pronunciate dai vari Bubbico, Antezza, De Filippo che esprimevano profondo rispetto per il nostro territorio. Ricordiamo altrettanto bene le parole del segretario provinciale, Belletti, quando ricordava che le leggi le fanno i politici…Bene, avete l’occasione per dimostrare l’attenzione verso la nostra comunità, costretta a piangere – oggi - un ragazzo sottratto alla vita in circostanze drammatiche, perché simili tragedie (sebbene in questo caso non imputabili a ritardi dei soccorsi), possano essere impedite/ostacolate da una risposta sanitaria adeguata e tempestiva.


Il Comitato Civico di Stigliano


 


 

Mer, 16/05/2012 - 17:58
Stampa