Facebook |  Staff |  Contatti  |  Sostienici  |  Pubblicità su questo sito  |  Ultimo aggiornamento: Ven, 24/02/2017 - 21:18
sei qui: Home > L'opinione > Interventi e commenti > Montalbano, dopo sette mesi l'Amministrazione risponde sul Distretto salute

Interventi e commenti Matera

politica

Montalbano, dopo sette mesi l'Amministrazione risponde sul Distretto salute

Interrogazione del M5S presentata a luglio scorso

di Redazione Basilicata24

Comune di Montalbano Jonico Comune di Montalbano Jonico

A luglio dello scorso anno, il M5S di Montalbano Jonico ha presentato una interrogazione a risposta scritta che chiedeva quale fosse l'impegno di questa maggioranza sull'istituzione di un Distretto sanitario nel nostro Comune che, lo ricordiamo, è stata sede dell'Asl n.5. Al dissolvimento dell'Asl, per confluire nell'unica Asm provinciale con sede a Matera, Montalbano non ha avuto nemmeno lo status di paese con distretto della Salute, nonostante c'erano accordi ben chiari che prevedevano anche la sopraelevazione dell'ex “Ospedaletto” di via Rizzi, proprio per portare il Distretto della salute nella ex sede dell'Asl 5. Come logica compensazione di un servizio venuto meno, ma anche come logica necessità di un paese che per varie ragioni economiche e sociali, si trova ad essere invecchiato nell'età media dei suoi abitanti. La sopraelevazione si è fermata al piano terra e con essa la retrocessione della comunità montalbanese da sede Asl a sede sanitariamente anonima. Il sindaco Piero Marrese si è guardato bene dal dare una risposta per ben 7 mesi, a dimostrazione di quanto evada un suo compito istituzionale (concedere l'accesso agli atti e rispondere per legge entro 10 giorni) e di quanto non voglia mettersi contro la dirigenza provinciale e regionale del Pd, che è l'unica responsabile del grave declassamento subito da Montalbano Jonico, come ex sede Asl. Dato che non è stata una questione economica, a giudicare dai soldi spesi per realizzare distretti sanitari in altre realtà materane, come Nova Siri e Policoro, che è anche sede di un ospedale. La sudditanza di questa maggioranza alla dirigenza del Partito democratico e alle sue scelte di parte è totale. Sollecitato a voce e pubblicamente durante il consiglio comunale dell'altro giorno, il sindaco Marrese – del quale non ricordiamo sui impegni diretti sulla questione nemmeno quando era all'opposizione - ha poi fatto pervenire una risposta scritta, RIPETIAMO, A SETTE MESI DALLA PRESENTAZIONE DELL'INTERROGAZIONE, dove spaccia per impegno sul Distretto della salute, una serie di iniziative di prassi, avvenute tra settembre e dicembre scorsi, più un formale incontro sull'argomento avvenuto sempre dopo la nostra interrogazione. Ricordiamo a chi legge, che il sindaco Marrese ha avuto una uguale difficoltà a curare gli interessi dei montalbanesi contro l'Acquedotto lucano, per il rimborso della depurazione a cittadini senza fogna da 28 anni, e che il Distretto della Salute http://www.asmbasilicata.gov.it/servizi/Menu/dinamica.aspx?idSezione=18562&idArea=18563&idCat=18570&ID=24550&TipoElemento=pagina è una struttura che ha ben 11 ambulatori specialistici, oltre a servizi di ufficio sanitario, Adi, protesi, esenzioni e scelta medica, mentre nel carteggio che l'amministrazione cerca di far passare come impegno preciso, si parla sostanzialmente di restituzione di alcuni locali e di organizzare la presenza di uno specialista ortopedico.

Giovanni Ronco – Consigliere comunale M5S

 

Sab, 07/01/2017 - 16:25
Stampa