Facebook |  Staff |  Contatti  |  Sostienici  |  Pubblicità su questo sito  |  Ultimo aggiornamento: Lun, 20/02/2017 - 10:16
sei qui: Home > Cultura > Non di soli Sassi vive Matera

Cultura Matera

Non di soli Sassi vive Matera

di Redazione Basilicata24

Non di soli Sassi vive Matera

Sono cominciati i lavori per la perimetrazione dell'antico fossato del castello, il cinquecentesco maniero rimasto incompiuto a causa della morte del committente, il conte Carlo Tramontano. L'investimento, pari a 400 mila euro, ''consentirà - ha spiegato il direttore dei lavori, l'ingegner Mario Maragno della Soprintendenza per i Beni ambientali e architettonici - di ripristinare la perimetrazione originaria rimasta incompiuta, il bordo del fossato e l'antica muratura'' 


 


La costruzione del maniero ebbe inizio nei primi anni del ‘500 ad opera del conte di Matera Gian Carlo Tramontano, nato a S. Anastasia. Di stile aragonese, fu ideato per difendere la città lungo il lato più esposto. La costruzione rimase incompiuta per l’uccisione del conte, avvenuta durante una violenta sommossa popolare il 29 dicembre 1514. L’altissimo costo dell’opera, pari ad oltre 25 mila ducati e la bassissima paga di 6 soldi al giorno agli operai, contribuirono ad inasprire gli animi dei materani, che misero fine ai soprusi siglando una delle pagine più violente della storia cittadina. 

Mar, 11/10/2011 - 11:44
Stampa