Facebook |  Staff |  Contatti  |  Sostienici  |  Pubblicità su questo sito  |  Ultimo aggiornamento: Mer, 26/07/2017 - 21:15
sei qui: Home > Cultura > Arte e libri > Al Circolo La Scaletta la presentazione del saggio di Alberto Marano

Arte e libri Matera

Al Circolo La Scaletta la presentazione del saggio di Alberto Marano

Acrobazie sul tempo

di Redazione Basilicata24

Al Circolo La Scaletta la presentazione del saggio di Alberto Marano

Dai babilonesi a Carlo Rubbia, passando per Giordano Bruno e Albert Einstein, il concetto di tempo è il tema  del saggio fra storia, filosofia e fisica di Alberto Osvaldo Marano che sarà presentato nella sede del Circolo La Scaletta – in via Sette dolori a Matera – domani lunedì 28 novembre alle 18.

“Acrobazie sul tempo” ripercorre la storia di un concetto così intangibile che Sant’Agostino affermava: “Se nessuno me lo chiede, io so cos’è il tempo, ma se qualcuno mi chiede di spiegarlo allora non lo so più”.

Cultore della materia il calabrese di origine e lucano d’adozione Alberto Marano, con il suo lavoro guida il lettore in un percorso di conoscenza che non vuol escludere nessuno: il carattere del saggio è divulgativo. Con “Acrobazie sul tempo” – Adafor edizioni, 180 pagine, prezzo di copertina 12 euro), Marano si propone di stimolare l’interesse, sia di persone adulte che di giovani, verso temi fondamentali che a torto vengono considerati riservati solo agli addetti ai lavori. Gli aspetti affascinanti della fisica e le sue più importanti teorie sono presentati con un linguaggio semplice e accattivante, i temi sono esposti con rigore senza per questo essere pesanti. I riferimenti storici inquadrano i temi trattati nel contesto culturale delle relative epoche, affinché la scienza non sia considerata avulsa dalla società e dalle sue esigenze.

Alla presentazione del saggio, domani lunedì 28 novembre, a La Scaletta sarà lo stesso autore a illustrare il suo lavoro. Con lui ne discuteranno Carmela Dinnella, coordinatrice dell’Unitep di Matera, Giuseppe Bianco direttore del Centro di Geodesia Spaziale di Matera, e Michele De Ruggieri del Circolo La Scaletta.

 

Dom, 27/11/2011 - 13:44
Stampa