Facebook |  Staff |  Contatti  |  Sostienici  |  Pubblicità su questo sito  |  Ultimo aggiornamento: Dom, 25/06/2017 - 10:05
sei qui: Home > Cronaca > Impediscono trasferimento di un apparecchio, intervengono i carabinieri

Cronaca Matera

POLICORO

Impediscono trasferimento di un apparecchio, intervengono i carabinieri

Attimi di tensione all'ospedale di Tinchi

di Redazione Basilicata24

Ospedale di Policoro Ospedale di Policoro

Un gruppo di cittadini facente parte di un comitato locale ha impedito per ore che il macchinario venisse spostato. E' stato necessario l'intervento dei carabinieri per procedere al trasferimento dell'apparecchio e per riportare la calma tra i presenti.

All’ospedale di Policoro si è rotto l’Amplificatore di brillanza per gli interventi in scopia, cioè lo strumento utilizzato in sala operatoria composto da un monitor e da un arcodiscopia, indispensabile per gli interventi di ortopedia che utilizzano una tecnica non invasiva. Per riparare l’attrezzatura ci vorranno un paio di mesi. Lo stesso apparecchio- come si legge in una nota dell'Asm-è presente, inutilizzato ormai da tempo, presso l’ospedale distrettuale di Tinchi, ma alcuni componenti di un comitato cittadino hanno impedito, per tutta la mattinata, l’accesso al servizio di radiologia per ostacolare l’azione di trasferimento dell’apparato a Policoro". Nel frattempo l’Azienda Sanitaria di Matera e il reparto di ortopedia di Policoro sono costretti a trasferire i pazienti che devono essere operati, presso le strutture ospedalieri di Villa d’Agri, Lagonegro e Matera, con enormi disagi per gli stessi  pazienti, i loro familiari ed il personale sanitario che ha dovuto organizzare i trasferimenti.  

Mer, 08/08/2012 - 16:14
Stampa